• 0 Items - 0.00
    • No products in the cart.

Claudio Crescentini

""

Claudio Crescentini, storico dell'arte della Sovrintendenza Capitolina ai Beni Culturali di Roma, per la quale é Responsabile delle Attività espositive e Grandi eventi del MACRO Museo d'arte Contemporanea Roma (2014-2017) e della Galleria d'Arte Moderna (dal 2018). Si occupa da quasi trent'anni di arte moderna e contemporanea. Per quanto riguarda l'arte moderna ha curato numerose mostre e volumi monografici, fra i quali quelli su: Andrea Bregno (2008) con C. Strinati; Michelangelo scultore (2010); Piero della Francesca (2011) con M. Ciccuto; Michelangelo e Vittoria Colonna (2015); sulla Scuola scultorea romana del Quattrocento (2018), con S. Risaliti e sui Borgia (2019), con D. Frascarelli. Per il Ministero per i Beni e le Attività Culturali ha ricoperto la carica di Vice-Presidente dei Comitati Nazionali per le celebrazione dei Centenari di Pio II Piccolomini (2003) e Andrea Bregno (2006), entrambi sotto l'Alto Patronato del Presidente della Repubblica Italiana. É curatore scientificato delle collane editoriali "RinnovaMenti. Studi sul Rinascimento" (dal 2010) e "RomArchitettonica"(dal 2014). Come contemporaneista ha curato numerosi volumi su Giorgio de Chirico e mostre di importanti artisti nazionali e internazionali. Fra le più recenti quelle dedicate a Toti Scialoja (2015), la Pop Art romana (2016), Keith Harring (2017), William Kentridge (2017) e Marina Abramovic (2019)"

Libri dell'Autore

Andrea Bregno. Il senso della forma nella cultura artistica del Rinascimento

35.00

Il volume raccoglie un’ampia messe di studi che intendono fare il punto sullo stato delle ricerche inerenti la figura e l’opera di Andrea Bregno (1418-1503), scultore e architetto di formazione lombarda e attivo soprattutto a Roma, uno dei più rappresentativi artisti italiani della seconda metà del Quattrocento. Molti gli argomenti sviluppati nel libro, da questioni stilistiche e iconografiche a problematiche storico-documentarie e nuove attribuzioni, che permettono di far emergere con evidenza la figura di un artista che merita attenzione sia per l’intrinseca qualità del suo lavoro sia per i molteplici riflessi che la sua complessa personalità ebbe nella cultura dell’epoca.
 

 

2008, cm 21 × 24, pp. 606, illustrazioni in b/n, tavole a colori, hardcover

 

 

ISBN 978-88-88967-85-1

G. de Chirico. Nulla sine tragoedia gloria. Atti del Convegno Europeo di Studi

35.00

Il monumentale volume raccoglie le relazioni presentate al Convegno Europeo di Studi: Nulla Sine Tragoedia Gloria. L’opera di Giorgio de Chirico attraverso la storiografia contemporanea, appuntamento fondamentale per la comprensione dell’opera e della vita del grande artista, tenutosi a Roma, presso l’Auditorium dell’IRI, il 15-16 ottobre 1999, a cura di Claudio Crescentini. Tra gli oltre trenta interventi riportati nel libro, corredati da documentazione inedita e oltre duecento immagini di corredo, ricordiamo i saggi di Maurizio Calvesi e Christoph L. Frommel dedicati ai primi anni di attività di de Chirico, quelli di Carlo Chenis, Riccardo Dottori e Leonardo Clerici incentrati sugli anni della sua maturità artistica e quelli di Lorenzo Canova, Giuliana Polenta e dello stesso Claudio Crescentini sulla fortuna critica incontrata dal pittore nel corso del Novecento, con uno sguardo al futuro delle ricerche su uno dei più influenti artisti del XX secolo.
 

 

2002, cm 21 × 30, pp. 502, illustrazioni in b/n e a colori, softcover

 

ISBN 978-88-87700-76-1