• 0 Items - 0.00
    • Nessun prodotto nel carrello.

Vittorio Maschietto

""

Nato il 26-01-1942 a Viareggio. Sposato con tre figli. Nel 1967 fonda il gruppo UFO di architettura radicale con C. Bachi, L. Binazzi, P. Cammeo, R. Foresi. Si laurea con gli UFO nel 1971, relatori L.Ricci e U.Eco. Insegna al corso di Urbanistica di P. Sica. Autore di libri e articoli, co-relatore di tesi di laurea, visiting professor su temi architettonici, urbanistici, problematiche del turismo, del tempo libero, gestione di modelli di sviluppo integrato. Scrive soggetti e sceneggiature per il cinema. Scrive racconti e poesie e pubblica “B&B” e “Radicali liberi”. Lavora a Milano e pubblica “Un Boboli contemporaneo”. Progettista di urbanistica e architettura presso lo studio Spadolini pubblica “Firenze punto zero”, “Il parco degli Scambi”. Nel 1996 redige per la Provincia di Firenze il piano di fattibilità del sistema ferroviario. Per la Provincia di Lucca cura il “restauro sostenibile” del Palazzo Ducale e della Fortezza di Mont’Alfonso ed è redattore del Master plan del PIUSS di Lucca e del Parco Terziario di Sorbano. Pubblica nel libro “Dentro Firenze” il progetto passante TAV “Dragone Fiorentino”, rigenerazione dell’intero laccio ferroviario in “Parco attraverso”. Membro del Comitato Scientifico del Palazzo Ducale di Lucca.

Libri dell'Autore

Lucca interrotta. Visioni urbanistiche per una nuova vivibilità. Urban visions for a new liveability

18.00

Il libro presenta una serie di visioni e proposte urbanistiche per la città di Lucca. Non un semplice esercizio urbanistico legato al contesto di riferimento: l’autore, architetto multidisciplinare, ripensa il senso della città d’arte nel nostro tempo, cercando forme di innovazione radicale che consentano di inventare una nuova vivibilità e una più attuale accezione di bellezza urbana e sociale.

 

 

2016, cm 22,5 × 22,5, pp. 156, illustrazioni a colori, softcover

 

Testo: italiano e inglese

 

ISBN 978-88-6394-115-9

Radicali liberi. Poesie 1980-2011

18.00

Il volume presenta per la prima volta le poesie di Vittorio “Titti” Maschietto, scritte nell’arco di un trentennio ma rimaste finora inedite per volontà dell’autore. La poesia di Titti Maschietto nasce da una profonda conoscenza della parola, scritta e orale, unita a un’intensa frequentazione degli altri linguaggi artistici; procede attuando un’incessante costruzione e decostruzione che accoglie nelle sue cesure le manifestazioni di una ribollente tensione esistenziale e politica, che non di rado assume toni sulfurei e iconoclasti.

 

Collana: “L’Occhio Alato”, n. 7

 

 

2011, cm 12 × 20, pp. 368, illustrazioni in b/n, softcover

 

ISBN 978-88-6394-023-7